Insieme per la tua crescita

 “Insieme per la tua crescita"

Tel. 3348282861

Email: associazionesephirah@gmail.com


FORMAZIONE PERSONALE EDUCATIVO ASILO NIDO


Proposte formative


L’Associazione “Sephirah”, avvalendosi di formatori certificati e in collaborazione con il bimestrale “Educare03”, propone il seguente percorso formativo, basato sulle più recenti teorie e ricerche scientifiche, declinate concretamente sul piano operativo della vita quotidiana al Nido. Attraverso un approccio fortemente interdisciplinare, in cui si intrecciano aspetti psicologici, psicosomatici/corporei e pedagogici, e metodologie di lavoro attive e partecipative, l’Associazione intende promuovere una modalità di lavoro rispettosa del contesto in cui si opera, di tutti i soggetti coinvolti, con attenzione al benessere tanto dei bambini e delle loro famiglie quanto degli educatori, con una particolare attenzione alle relazioni professionali che questi ultimi intrattengono con i piccoli, i loro genitori e i colleghi. 


Di seguito alcuni esempi di proposte formative, che potranno essere modulate sulla base delle esigenze dei singoli servizi. Altre proposte formative sono consultabili nell’elenco delle formazioni attualmente in atto nelle nostre sedi di Gessate e Milano. 


Modalità di lavoro: saranno forniti spunti teorici, declinati concretamente sul piano pratico, tratti dalle più importanti e attuali visioni, in relazione agli aspetti psicologici e pedagogici, intesi in maniera integrata. La modalità adottata sarà quella del confronto attivo, tramite la discussione, la visione di filmati e soprattutto la partecipazione alle esercitazioni pratiche e i laboratori. Si ritiene che solo attraverso il coinvolgimento attivo delle educatrici e partendo dall’esperienza concreta di ciascuna sia possibile giungere a nuovi punti di vista sul proprio lavoro, sui bambini e su se stessi.


  1. FARE SCIENZA AL NIDO
  2. IL GRUPPO COME RISORSA PER IL LAVORO EDUCATIVO
  3. LA RELAZIONE CON I GENITORI
  4. INTELLIGENZA EMOTIVA AL NIDO
  5. I PICCOLISSIMI AL NIDO
  6. LA MOTRICITA’, L’ESPLORAZIONE E LA STIMOLAZIONE INDIRETTA.
  7. MATERIAL-MENTE
  8. INTELLIGENZA EMOTIVA AL NIDO
  9. GESTIRE LO STRESS AL NIDO
  10. LE EMOZIONI AL NIDO


1. FARE SCIENZA AL NIDO: “Luce, ombre, colori” e “I materiali: manipolazione e trasformazione”

Obiettivo: accompagnare le educatrici in un percorso di conoscenza sui processi che caratterizzano la costruzione di conoscenza fisica e le modalità che i bambini mettono in atto mentre esplorano il mondo naturale. In particolare, il progetto ha lo scopo di rendere maggiormente consapevoli: di come i bambini adottino in maniera spontanea alcune pratiche tipiche della scienza, della necessità di curare la dimensione cognitiva insieme a quella emotivo-relazionale, dell’importanza di lasciare ai bambini tempi e spazi per la libera esplorazione e di osservarli e ascoltarli con attenzione. 

Tematica: il modo in cui la luce interagisce con mezzi e oggetti diversi / i materiali si trasformano con la manipolazione e per opera di altri agenti esterni. Si lavorerà su concetti di base della fisica. Le educatrici avranno la possibilità di sperimentare in prima persona il tema e poi di osservare come i bambini si relazionano allo stesso tema. Il punto di partenza del percorso sarà quello di rivedere materiali, attività, situazioni della prassi educativa quotidiana attraverso la lente della fisica e della ricerca nell'educazione scientifica della prima infanzia.



2. IL GRUPPO COME RISORSA PER IL LAVORO EDUCATIVO. Valori e competenze del gruppo di lavoro

Obiettivo: divenire consapevoli dei valori che guidano il gruppo, delle risorse e dei possibili miglioramenti 

Tematica: l’appartenenza al gruppo; i valori del gruppo; il luogo di lavoro e le criticità; i punti di forza del gruppo e le qualità personali (la formazione è totalmente laboratoriale)



3. LA RELAZIONE CON I GENITORI

Obiettivo: Sviluppare competenze per leggere i bisogni dei genitori, in relazione al figlio e al servizio educativo, e per condurre con loro colloqui efficaci.

Tematica: Competenze ed emozioni della relazione con i genitori, Tecniche di colloquio (laboratorio), I bisogni delle famiglie nella società attuale.



4. INTELLIGENZA EMOTIVA AL NIDO

Obiettivo: Imparare a osservare e gestire i segnali di difficoltà dei bambini e della relazione con essi 

Tematica: Sono i bambini a essere “difficili” o è la relazione? I comportamenti “al limite”: le difficoltà emotive e comportamentali nei bambini, Il ruolo dell’educatore all'interno delle relazioni difficili: strumenti operativi.




5. I PICCOLISSIMI AL NIDO: sostenere concretamente l’emergere delle abilità socio emotive

Obiettivo: conoscere le nuove teorizzazioni e osservazioni dell'infantresearch bambino nel primo anno di vita e riguardare alle pratiche educative, con particolare attenzione ai giochi e alle attività proposte. Perché e come fornire esperienze di gioco e comunicative adeguate all'età. 

Tematiche: la sensibilità cerebrale dei piccolissimi, la loro comprensione delle menti altrui, come creare contatto emotivo adulto-bambino, perché giocare al cucù e a fare il solletico o con i travasi e i pannelli tattili, le differenze nel gioco dei bambini nel secondo semestre di vita: quali proposte.



6. LA MOTRICITA’, L’ESPLORAZIONE E LA STIMOLAZIONE INDIRETTA. Il contributo di Emi Pikler e della pedagogia del corpo

Obiettivo: adottare un’ottica psicomotoria al nido, rileggendo alcune pratiche educative e individuando nuovi spunti pratici; conoscere e applicare la pedagogia del corpo

Tematica: il movimento è la base della vita, a partire dalla riflessione teorica l’incontro intende offrire idee e visioni innovative, con sputi pratici realizzati all'interno dei servizi all'infanzia. Inoltre si rifletterà sul ruolo del corpo in ambito educativo. Tramite l’analisi di filmati, le educatrici saranno coinvolte attivamente a riflettere sulle proprie pratiche e a individuare nuove modalità per sostenere i bambini nella crescita, tramite la motricità, l’esplorazione e la stimolazione indiretta.



7. MATERIAL-MENTE. Pensare il fare nei servizi educativi

Obiettivo: l’incontro vuole offrire, partendo da una riflessione teorica sul pensiero concreto e su quello divergente e sull'importanza del gioco per lo sviluppo del bambino, strumenti e spunti pratici, attraverso numerosi esempi per l’organizzazione e la gestione di spazi, attività e materiali al nido. 

Tematica: la cura dei sensi. Dal pensiero concreto al pensiero divergente: cosa dare tra le mani a un bambino? Sabbia di luna, polvere magica, schiuma colorata…  E’ prevista una parte laboratoriale con l’utilizzo di materiali sporchevoli, con cui le educatrici potranno mettersi in gioco e interiorizzare le intuizioni e le conoscenze apprese. La parte laboratoriale prevede due momenti: “Madre terra, terra madre” (a contatto con la terra si sprigionano emozioni molteplici che coinvolgono tutti i sensi, verranno condivise le emozioni scaturite dalla manipolazione e dalle possibilità di trasformazione che la materia offre) e “Un arcobaleno di dolcezze: fantasie di zucchero e colore” (sapori, consistenze, macchie, pennellate: gusto, tatto e vista sono i sensi coinvolti in questo laboratorio di manipolazione e creazione di “cremosi” acquarelli).



8. INTELLIGENZA EMOTIVA AL NIDO

Obiettivo: aumentare la consapevolezza di come l’intelligenza emotiva viene utilizzata nella relazione con i bambini, i genitori e con se stessi.
Tematica: approfondire cosa sia l’intelligenza emotiva e il suo utilizzo nella quotidianità, tramite esempi concreti, come favorire il lavoro integrato dei due emisferi cerebrali, l’ascolto attivo (con esercitazioni), come essere “allenatori emotivi” con i bambini piccoli.




9. GESTIRE LO STRESS AL NIDO

Obiettivo: divenire consapevoli della dinamica dello stress (in relazione ai genitori, ai bambini e ai colleghi) e saperla gestire 

Tematica: consapevolezza dei meccanismi dello stress, apprendimento di tecniche concrete di gestione dello stress (incontro laboratoriale)



10. LE EMOZIONI AL NIDO

Obiettivo: imparare a riconoscere i bisogni sottostanti le emozioni dei bambini e ad affrontarle al meglio 

Tematica: conoscere le emozioni, le loro manifestazioni e le possibili strategie educative per sostenere i bambini nell’autonoma regolazione emotiva.